Loghi-2016
!!! IL CENTRO STUDI L’ARCA AUGURA A TUTTI BUONE FESTE E FELICE ANNO NUOVO!!! CORSI IN PARTENZA A GENNAIO 2015: FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER ADDETTO AL PRONTO SOCCORSO IN AZIENDE DI GRUPPO B, C  -  AGGIORNAMENTO PER GLI ADDETTI AL PRONTO SOCCORSO  – FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER ADDETTI ANTINCENDIO IN ATTIVITA’ A RISCHIO DI INCENDIO BASSO/MEDIO  -  AGGIORNAMENTO PER GLI ADDETTI AL PRONTO SOCCORSO  -  ACCONCIATORE (ADDETTO)  –  FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER IL COMMERCIO E LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE  -  CORSI PER ALIMENTARISTI (EX H.A.C.C.P.)

R.E.C. – Formazione obbligatoria per accesso alle attivita’ commerciali nel settore merceologico alimentare (C.A.A.) e per Somministrazione di alimenti e bevande

FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER ACCESSO ALLE ATTIVITA’ COMMERCIALI NEL SETTORE MERCEOLOGICO ALIMENTARE (C.A.A.)

Corso riconosciuto dalla Regione Toscana – Provincia di Livorno

Tipologia: Dovuti per legge – ESITO POSITIVO

Approvato con D.D. 12 del 21.01.2010

 

DURATA CORSO - Ore 40 compreso esami finali in sede

N° ALLIEVI - 16 con criteri di selezione attraverso test attitudinale e colloquio motivazionale

 

POSIZIONE OCCUPAZIONALE – occupati, disoccupati e inoccupati

 

Si tratta di un percorso formativo le cui caratteristiche sono normate a livello nazionale/regionale, che prepara all’esercizio di una specifica attività lavorativa anch’essa disciplinata per legge nel settore della distribuzione commerciale.

 

- La valutazione del rischio in campo alimentare

- Principi di Igiene degli alimenti

- Autocontrollo nelle produzioni alimentari (HACCP)

 

 

 

FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE

Corso riconosciuto dalla Regione Toscana – Provincia di Livorno

Tipologia: Dovuti per legge – ESITO POSITIVO

Approvato con D.D. 12 del 21.01.2010

 

DURATA CORSO - Ore 54 compreso esami finali in sede

N° ALLIEVI - 12 con criteri di selezione attraverso test attitudinale e colloquio motivazionale

 

POSIZIONE OCCUPAZIONALE – occupati, disoccupati e inoccupati

 

Si tratta di un percorso formativo le cui caratteristiche sono normate a livello nazionale/regionale, che prepara all’esercizio di una specifica attività lavorativa anch’essa disciplinata per legge nel settore della ristorazione.

 

- Somministrazione di alimenti e bevande

- Gestione Aziendale

 

 

 

N.B.

Estratto dell’Informativa della Regione Toscana che ha definito che la frequenza, con esito positivo, di uno qualsiasi dei due corsi sopraindicati, abilità ad entrambe le attività (D.G.R. 638/2010).

L’art. 71, comma 6, lett. a) del d.lgs. 59/2010 sottopone l’esercizio dell’attività di vendita nel settore alimentare e di quella di somministrazione di alimenti

e bevande alla frequenza di un “corso professionale per il commercio, la preparazione o la somministrazione degli alimenti”, mentre l’art. 14, comma 1, lett. a), punto 1) e lett. b), punto 1) della l.r. 28/2005 distingue tra il “corso di formazione professionale per il commercio relativo al settore merceologico alimentare” ed il “corso di formazione professionale relativo alla somministrazione di aliemnti e bevande”. Occorre a questo punto ricordare che in Toscana, al momento, la materia dei corsi di formazione professionale per l’accesso alle attività di vendita nel settore alimentare e di somministrazione di alimenti e bevande è disciplinata dalla delibera G.R. 866 del 7 Agosto 2000. Tale delibera prevede una diversa durata per il corso di accesso alla vendita nel settore alimentare e per quello di accesso all’attività di somministrazione di alimenti e bevande. Alla luce della disposizione statale, deve intendersi che, a partire dall’8 Maggio 2010 (e fino alla definizione , da parte dello Stato, dei nuovi corsi) la frequenza, con esito positivo, di uno qualsiasi dei due corsi disciplinati dalla citata delibera n. 866/2000, abilità ad entrambe le attività. Si ritiene, tuttavia, che per l’esercizio dell’attività di vendita nel settore alimentare e dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande il corso di “Formazione obbligatoria per l’accesso alle attività commerciali nel settore merceologico alimentare (C.A.A.)” di 40 ore, le cui U.F. sono relative alla “Valutazione del rischio in campo alimentare”, ai “Principi di Igiene degli aliemnti” e all’Autocontrollo nelle produzioni alimentari (HACCP), sia più idoneo rispetto al corso di “Formazione obbligatoria per somministrazione di alimenti e bevande” di 54 ore, le cui U.F. sono relative alla “Somministrazione di alimenti e bevande”, ovvero alla merceologia ed alla “Gestione Aziendale”.

 

Lascia un Commento