Loghi-2016
!!! IL CENTRO STUDI L’ARCA AUGURA A TUTTI BUONE FESTE E FELICE ANNO NUOVO!!! CORSI IN PARTENZA A GENNAIO 2015: FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER ADDETTO AL PRONTO SOCCORSO IN AZIENDE DI GRUPPO B, C  -  AGGIORNAMENTO PER GLI ADDETTI AL PRONTO SOCCORSO  – FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER ADDETTI ANTINCENDIO IN ATTIVITA’ A RISCHIO DI INCENDIO BASSO/MEDIO  -  AGGIORNAMENTO PER GLI ADDETTI AL PRONTO SOCCORSO  -  ACCONCIATORE (ADDETTO)  –  FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER IL COMMERCIO E LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE  -  CORSI PER ALIMENTARISTI (EX H.A.C.C.P.)

Tecnico dell’Animazione socio-educativa – 600 ore

TECNICO DELL’ANIMAZIONE SOCIO EDUCATIVA

Corso riconosciuto dalla Regione Toscana
Tipologia: Corso di qualifica
Approvato con D.D. 12211  del 21.11.2016

DURATA CORSO - Ore 600 compreso stage ed esami finali in sede (375 ore di aula + 225 ore di stage)

REQUISITI D’ACCESSO
titolo di istruzione secondaria superiore
o
almeno 3 anni di esperienza lavorativa nell’attività professionale di riferimento (Evidenze documentali (Contratti di lavoro, buste paga) che attestino esperienza lavorativa di almeno 3 anni nel settore socio-educativo)

N° ALLIEVI - 16 con criteri di selezione attraverso test e colloquio motivazionale

POSIZIONE OCCUPAZIONALE – occupati, disoccupati e inoccupati

DESCRIZIONE DELLA FIGURA: La figura trova collocazione in contesti di servizi pubblici o del privato sociale di tipo residenziale o territoriale finalizzati alla prevenzione delle marginalità e del disagio sociale, all’integrazione e alla partecipazione sociale, allo sviluppo di potenzialità individuali e collettive, operando in stretta collaborazione con le altre figure professionali e con i servizi del territorio. Nelle strutture socio – sanitarie per persone anziane o con disabilità, il tecnico dell’animazione socio-educativa programma e svolge attività finalizzate alla valorizzazione del tempo libero con l’obiettivo di stimolare l’espressività, la comunicazione, la socializzazione e l’integrazione di individui e gruppi. Nelle strutture socio – educative per minori progetta e gestisce attività di carattere socio – educativo, ricreativo, culturale, per lo sviluppo delle relazione e dell’integrazione; tali attività risultano coerenti con gli obiettivi del progetto educativo personalizzato di ogni minore definiti dall’equipe educativa. Sul territorio, operando in equipe con colleghi o con altre figure professionali, definisce ed attua interventi di promozione della partecipazione e dell’integrazione sociale e può anche essere coinvolto in progetti di educazione ambientale o turistica.

Elenco Aree di Attività che compongono la figura:

1) Analisi dei bisogni, risorse e potenzialità di persone, gruppi e comunità (UC 1874)

2) Documentazione, verifica, valutazione e miglioramento dell’attività di animazione (UC 1878)

3) Gestione delle dinamiche di gruppo e delle relazioni nel contesto dell’intervento di animazione (UC 1877)

4) Progettazione degli interventi di formazione (UC 1875)

5) Realizzazione delle attività di animazione (UC 1876)

Alla fine del corso l’allievo sarà in grado di:

  • Analizzare le condizioni organizzative e contestuali dell’intervento
  • Condividere e verificare il risultato dell’analisi dei bisogni  con le altre figure professionali che operano nel servizio o partecipano all’intervento
  • Individuare e analizzare i bisogni e le risorse dei soggetti con cui si opera
  • Promuovere e valorizzare la partecipazione dei soggetti con cui si opera e di altri stakeholder nell’analisi dei bisogni e delle risorse personali e contestuali
  • Condividere la valutazione dei risultati e la definizione di azioni correttive o di miglioramento con i partecipanti e le altre figure professionali che operano nel servizio o partecipano all’intervento
  • Riflettere criticamente sul proprio operato professionale, valorizzando il confronto con colleghi, per disseminare le migliori pratiche professionali
  • Documentare le attività realizzate utilizzando tutti gli strumenti tecnologici disponibili
  • Osservare con sistematicità la partecipazione degli utenti all’attività cogliendo gli elementi informativi utili al processo di valutazione
  • Riadattare l’andamento dell’intervento di animazione e/o modificare le attività in base ai risultati della valutazione
  • Valutare i risultati raggiunti in termini di coerenza rispetto agli obiettivi definiti nel processo iniziale
  • Favorire la coesione, la collaborazione interna, la gestione dei conflitti e la partecipazione alle attività da parte di tutti i membri del gruppo
  • Gestire efficacemente la comunicazione con /tra i membri del gruppo, i colleghi, altri operatori e stakeholders
  • Osservare e analizzare le dinamiche esistenti tra i membri del gruppo nel quale si interviene
  • Elementi di etica professionale per agire correttamente nello svolgimento del proprio lavoro e nelle relazioni con gli altri
  • Condividere gli obiettivi del progetto di animazione con le altre figure professionali che operano nel servizio o partecipano all’intervento
  • Promuovere e valorizzare la partecipazione dei soggetti con cui si opera e di altri stakeholders nell’individuazione degli obiettivi dell’intervento
  • Definire obiettivi, metodologie e contenuti dell’attività di animazione sulla base dei risultati della diagnosi preliminare
  • Valutare la fattibilità degli interventi di animazione sulla base delle condizioni strutturali del contesto
  • Esercitare le diverse tecniche di animazione
  • Scegliere ed adattare materiali ed attività di animazione in modo funzionale all’età, alle abilità ed alle condizioni dei partecipanti e del contesto interno ed esterno del servizio in cui si opera
  • Utilizzare le tecnologie multimediali per interventi di animazione
  • Promuovere e valorizzare la partecipazione dei soggetti con cui si opera nella realizzazione delle attività di comunicazione

STAGE:
Lo stage costituisce parte integrante del percorso formativo ed è finalizzato alla messa in pratica dei contenuti affrontati durante la fase d’aula. I corsisti/e durante lo Stage avranno modo di conoscere gli aspetti più rilevanti inerenti le tecniche dell’animazione socio – educativa, oltre ad avere la possibilità di confrontarsi con la realtà aziendale in cui verranno inseriti. L’attività di stage avrà inizio al termine dell’attività di aula e laboratorio, quando gli allievi avranno già acquisito le conoscenze necessarie per affrontare tale attività. La finalità dello stage è quella di sperimentare direttamente le competenze acquisite. Lo stage potrà essere svolto alternativamente in servizi pubblici o del privato sociale di tipo residenziale o territoriale. La durata dello stage è di 225 ore.

Al termine del corso, previo superamento di un esame finale davanti una commissione provinciale, verrà rilasciato un Attestato di qualifica riconosciuto dalla Regione Toscana – Provincia di Livorno riconosciuto a Livello Europeo.